Centri di Riciclaggio Sociale a Roma

p_20150312_140413-e1427188610916Notiamo con piacere il sorgere di punti di raccolta oggetti usati nei vari quartieri di Roma. Alcuni di questi luoghi di riciclo portano la dicitura CRS, ovvero Centro Riciclaggio Sociale. Come si può leggere da alcuni volantini autarchici esposti in questi CRS, quest’ultimi sono centri nati da un’iniziativa spontanea del popolo organizzato, non hanno bisogno per esistere nè dell’autorizzazione nè dei soldi dello stato borghese, capitalistico e usuraio. Nei CRS si può trovare di tutto, da un mobiletto da ristrutturare, a un vecchio televisore tubo catodico, da vestiti e scarpe a giochi per bambini, ecc. Il motto dei CRS è NON BUTTARE, NON SPRECARE, RICICLA E BARATTA!

Questa a nostro avviso è la giusta maniera di procedere nel campo del riutilizzo dell’usato. Questi CRS sono allocati in posti non utilizzati, quali ponti pedonali, sottopassaggi, vecchi cantieri abbandonati al degrado da anni, etc. Scegliendo posti del genere si crea anche una sorta di riqualificazione territoriale. Da non sottovalutare inoltre è il sentimento di solidarietà che anima coloro che stanno partecipando a tale lavoro sociale. Buttare nel secchio infatti è troppo facile e menefreghista, è la solita azione che compiamo ogni giorno quando ad esempio, guardiamo con disprezzo borghese un vecchio utensile da lavoro e lo gettiamo tra i rifiuti. Portare volutamente un proprio oggetto usato in un CRS richiede una presa di coscienza su ciò che significa aiutare il prossimo senza chiedere nulla in cambio, su ciò che significa essere Uomini nel significato più alto e Umanistico.

Detto ciò facciamo notare al lettore che le cose depositate nei CRS vengono prese sempre nell’arco di alcuni giorni, ciò sta a significare che c’è un equilibrio tra gli oggetti in entrata e quelli in uscita, evitando quindi l’intasamento. Essendo il tutto autogestito, auto-organizzato e autarchico dobbiamo precisare che la buona riuscita di quest’attività è legata al buon senso e alla disciplina che i volontari del riciclaggio dovranno avere. Una scritta che ci ha molto colpito è la seguente: “Questo posto non è nè una latrina, nè un bivacco per borghesi stanchi e annoiati, siete pregati di rendervene conto“. Lo spirito socialista e rivoluzionario che anima i muscoli di chi incolla reti, materassi, frigoriferi, … dai cassonetti fino ai centri di raccolta, è il Nostro Spirito.

L’iniziativa comunitaria dei CRS (Centri di Riciclaggio Sociale) prosegue con successo dando prova di continuità e dinamismo.

Alcuni militanti socialisti nazionali stanno già condividendo questa esperienza di solidarietà e di disprezzo per lo spreco consumistico e capitalistico.

Invitiamo tutti i militanti, i simpatizzanti, i lettori, e chiunque abbia un minimo di buona volontà e senso del dovere (perchè il Lavoro è un Dovere Sociale) a partecipare e creare dei Centri di Riciclaggio Sociale nelle proprie città secondo le proprie possibilità. Nella speranza che iniziative di questo tipo vengano prese in ogni ambito sociale, cogliamo l’occasione per complimentarci con coloro che si stanno rimboccando le maniche e che non fuggono dai lavori manuali e di fatica.

A nostro avviso questa è Partecipazione e Condivisione di Pensiero/Azione. 

Non ci dilungheremo ulteriormente, ma ci preme ribadire che riciclare l’usato e scambiare oggetti utili senza l’uso del denaro borghese (prestato a strozzo dall’Usura Internazionale) significa “autarchicamente parlando” essere indipendenti dall’Intermediario Bancario. Auspichiamo che iniziative autarchiche e solidaristiche sorgano il più possibile nei vari rami di attività della vita sociale. Concludiamo riproponendo un concetto scritto in uno di questi CRS: “questi centri sono nati da un’iniziativa spontanea del popolo organizzato, non hanno bisogno per esistere nè dell’autorizzazione nè dei soldi dello stato borghese, capitalistico e usuraio”.

 p_20150312_140142-e1427188485524 p_20150312_1403381-e1427188270793 Jpeg p_20150316_123507-e1427188523708 p_20150312_140259-e1427188569272

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...