A.B.C. Azionisti Banche Centrali e privatizzazioni in itinere

italia-in-vendita_0La tanto sbandierata privatizzazione delle Poste Italiane è arrivata; e noi nella settimana di questo mediatico evento ormai preannunciato da mesi dal Ministro Padoan, vogliamo fare il punto della situazione su alcuni “azionariati” spesso ai più sconosciuti, specie fra i cittadini italiani, azionariati e svendite del patrimonio nazionale che stanno depauperando in via definitiva la nostra ormai defunta sovranità nazionale. Abbiamo quindi confezionato un breve dossier/vademecum che potrà essere aggiornato via via che lo scempio delle Privatizzazioni già pianificate da questo governo verrà attuato, integrandolo con alcune aggiunte a livello internazionale che fanno ben intendere quanto noi andiamo affermando da tempo ossia che le monete e le principali banche nazionali sono in mano ai privati. Per quanto riguarda l’Italia, i prossimi bocconi da dare in pasto all’usurocrazia mondialista infatti sono: ENI, ENEL e FINMECCANICA. Intorno a questi tre gioielli nazionali, se ne vedranno delle belle, tra squali e diatribe legali che graviteranno intorno a queste tre preziosi gruppi strategici. Intanto, nella giornata di lunedì 12 ottobre è cominciata l’offerta per sottoscrivere una quota di quasi il 40% della Spa guidata da Francesco Caio, che, prima dell’offerta, era controllata al 100% dal Tesoro.  Sino agli scorsi giorni Poste italiane S.p.A. era una società per azioni il cui capitale era posseduto al 100% dal Ministero dell’Economia. La società è posta sotto il controllo e la vigilanza del Ministero dello Sviluppo Economico, già Ministero delle Comunicazioni, e tale controllo (pare che) rimarrà anche dopo l’IPO in corso. Ricordiamo che del gruppo Poste italiane fanno parte anche i seguenti assets: 

  • BancoPosta Fondi S.p.A. SGR – 100%
  • CLP S.c.p.A. – 51%
  • Consorzio per i Servizi di Telefonia Mobile S.c.p.A. – 51%
  • Europea Gestioni Immobiliari S.p.A. – 55%
  • Banca del Mezzogiorno – MedioCredito Centrale S.p.A. – 100%
  • Mistral Air S.r.l. – 100%
  • Poste Energia S.p.A. – 100%
  • PosteMobile S.p.A. – 100%
  • PosteShop S.p.A. – 100%
  • Poste Tributi S.c.p.A. – 70%
  • PosteTutela S.p.A. – 100%
  • Postevita S.p.A. – 100%
  • Postecom S.p.A. – 100%
  • Postel S.p.A. – 100%
  • SDA Express Courier S.p.A. – 100%

A questa offerta di vendita pare fosse interessato il Fondo Sovrano Cinese CIC (descrizione) che pareva intenzionato ad acquistare il 10% direttamente dal MEF. I rumors (fonte) si sono susseguiti negli scorsi giorni, vedremo come andrà a finire e vedremo se il nostro governo che ormai sta raschiando il barile vorrà fare entrare un fondo sovrano di uno stato estero direttamente in uno degli ambiti nazionali più importanti.

A proposito di fondi sovrani, analizziamo un attimo la situazione di quello che è, de facto, l’unico Fondo Sovrano Italiano, ossia la Cassa Depositi e Prestiti.

Ma chi sono gli azionisti della Cassa Depositi e Prestiti ?

E’ la stessa CDP a dircelo: “Cassa depositi e prestiti (CDP) è una società per azioni a controllo pubblico: il Ministero dell’Economia e delle Finanze detiene l’80,1% del capitale, il 18,4% è posseduto da un nutrito gruppo di Fondazioni di origine bancaria, il restante 1,5% in azioni proprie”. Ecco il nutrito elenco di Fondazioni che si spartiscono il 18,4% della CDP. Sarà opportuno monitorare nei prossimi anni tutti i movimenti intorno alla CDP che è diventata ormai la cassaforte italiana che farà gola a molti.

righe-tricolori

IL GRANDE INGANNO DELLO SPREAD

Dal 2011 in poi, non si è fatto che parlare di di Spread, di “reazione dei Mercati” (parola nefasta…la Reazione), di crolli borsistici, di Italia sull’orlo del baratro, si parla di MES, di Fiscal Compact, di Accordo TTIP in attesa di ratifica, ma i cittadini italiani ed europei sanno veramente la correlazione fra Spread e Debito Pubblico (inesistente), sanno chi detiene i loro risparmi e cosa sono diventate le Banche Nazionali ?

Per spiegare l’inganno mediatico dello Spread che dura dal 2011 e per evidenziare il fatto che lo spread sia stato utilizzato solo come grimaldello mediatico e finanziario per instaurare governi (non votati dai cittadini) cari alle oligarchie transnazionali è sufficiente osservare questi due comodi grafici:

SPREAD BTP BUND 2010-2015

grafico spread

DEBITO PUBBLICO GRAFICO STORICO FINO AL 2015

debito-lordo-1861-2015

Il cittadino italiano solo una domanda dovrebbe porsi: come mai nonostante che il debito pubblico salga inesorabilmente lo spread sta scendendo dal 2011 in poi ?

righe-tricolori

LE BANCHE CENTRALI

Il cittadino prima di recarsi alle urne e delegare la propria rabbia verso uno qualsiasi dei partiti dell’arco costituzionale dovrebbe porsi le seguenti domande

  1. Chi sono gli azionisti della Banca d’Italia ?
  2. Chi sono gli azionisti della Banca Centrale Europea ?
  3. Che rapporti ci sono fra BCE e Banca d’Inghilterra ?

Le risposte sono facili da fornire e allo stesso tempo (pare) appaiono assolutamente sconosciute alla maggioranza dei cittadini.

1. Chi sono gli azionisti della Banca d’Italia ?

E’ la stessa Banca d’Italia a fornirci il comodo link:

http://www.bancaditalia.it/chi-siamo/funzioni-governance/partecipanti-capitale/Partecipanti.pdf

Qualche nome ?

Intesa Sanpaolo S.p.A.
UniCredit S.p.A.
Assicurazioni Generali S.p.A.
Cassa di Risparmio in Bologna S.p.A.
Banca Carige S.p.A. – Cassa di Risparmio di Genova e Imperia
Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.
Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A.
Cassa di Risparmio di Biella e Vercelli S.p.A.
Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A.
Cassa di Risparmio di Firenze S.p.A
Fondiaria – SAI S.p.A.
Allianz Società per Azioni

PRIMA ANOMALIA: Quindi sarà bene che il cittadino italiano sappia che la BANCA D’ITALIA (organo controllore del risparmio nazionale) è in mano alle stesse Banche che dovrebbero essere da lei controllate.

righe-tricolori

2. Chi sono gli azionisti della Banca Centrale Europea ?

E’ la stessa ECB a fornirci la risposta a questo comodo link:

http://www.ecb.int/ecb/orga/capital/html/index.en.html#euro

Leggiamo la tabella:

National central bank Capital key % Paid-up capital (€)
1) Owing to rounding, the total may not correspond to the sum of all figures shown.
Nationale Bank van België/Banque Nationale de Belgique (Belgium) 2.4778 268,222,025.17
Deutsche Bundesbank (Germany) 17.9973 1,948,208,997.34
Eesti Pank (Estonia) 0.1928 20,870,613.63
Central Bank of Ireland (Ireland) 1.1607 125,645,857.06
Bank of Greece (Greece) 2.0332 220,094,043.74
Banco de España (Spain) 8.8409 957,028,050.02
Banque de France (France) 14.1792 1,534,899,402.41
Banca d’Italia (Italy) 12.3108 1,332,644,970.33
Central Bank of Cyprus (Cyprus) 0.1513 16,378,235.70
Latvijas Banka (Latvia) 0.2821 30,537,344.94
Lietuvos bankas (Lithuania) 0.4132 44,728,929.21
Banque centrale du Luxembourg (Luxembourg) 0.2030 21,974,764.35
Central Bank of Malta (Malta) 0.0648 7,014,604.58
De Nederlandsche Bank (The Netherlands) 4.0035 433,379,158.03
Oesterreichische Nationalbank (Austria) 1.9631 212,505,713.78
Banco de Portugal (Portugal) 1.7434 188,723,173.25
Banka Slovenije (Slovenia) 0.3455 37,400,399.43
Národná banka Slovenska (Slovakia) 0.7725 83,623,179.61
Suomen Pankki – Finlands Bank (Finland) 1.2564 136,005,388.82
Total1 70.3915 7,619,884,851.40

A sorpresa ci sono anche Banche Extraeuropee !

National central bank Capital key % Paid-up capital (€)
1) Owing to rounding, the total may not correspond to the sum of all figures shown.
Българска народна банка (Bulgarian National Bank) (Bulgaria) 0.8590 3,487,005.40
Česká národní banka (Czech Republic) 1.6075 6,525,449.57
Danmarks Nationalbank (Denmark) 1.4873 6,037,512.38
Hrvatska narodna banka (Croatia) 0.6023 2,444,963.16
Magyar Nemzeti Bank (Hungary) 1.3798 5,601,129.28
Narodowy Bank Polski (Poland) 5.1230 20,796,191.71
Banca Naţională a României (Romania) 2.6024 10,564,124.40
Sveriges Riksbank (Sweden) 2.2729 9,226,559.46
Bank of England (United Kingdom) 13.6743 55,509,147.81
Total1 29.6085 120,192,083.17

SECONDA ANOMALIA: La Banca Centrale Europea è controllata dalle Banche Nazionali a sua volta sono controllate da Banche PRIVATE. Ossia l’organo controllore è a sua volta controllato da coloro che dovrebbero essere sotto la sua giurisdizione.

righe-tricolori

3. Che rapporti ci sono fra BCE e Banca d’Inghilterra ?

La Banca d’Inghilterra controlla il 13,67% della BCE !!!

TERZA ANOMALIA: L’Inghilterra, detentrice di una delle monete più potenti del mondo, la Sterlina, è PROPRIETARIA della Banca Centrale Europea, ossia della Banca che dovrebbe tutelare la moneta EURO.

righe-tricolori

Il senso del nostro breve dossier è semplice:

L’emissione di moneta e il controllo del sistema bancario dell’Europa è in mano a PRIVATI. E come tale i PRIVATI si comporteranno in maniera tale da lucrare i propri investimenti a scapito dei cittadini e degli Stati Nazionali. Gli EUROBOND, il MES e il FISCAL COMPACT, financo il TTIP di prossima ratifica (vero moloch occidentale) sono gli strumenti con cui la SOVRANITA’ NAZIONALE verrà ulteriormente pregiudicata e si porterà il controllo delle economie nazionali sotto il controllo totale dei privati.

Provate a fare un passaparola fra amici e conoscenti, distribuendo il nostro dossier per sapere quanti conoscono questi dettagli: il risultato sarà sorprendente. Vedrete che il 90% (se siete fortunati) dei vostri interlocutori è all’oscuro di queste brevi e semplici nozioni.

E’ questo il compito dei Socialisti Nazionali:

  • informare il Popolo libero
  • mettere in guardia i cittadini dai novelli Savonarola che belano e parlano di “politica pulita”
  • risvegliare la coscienza della Comunità Nazionale, facendola sentire una comunità spiritualmente SOVRANA della propria terra

Il Sistema ci ha rinchiuso in un recinto dove i Socialisti Nazionali non vogliono stare. Un recinto dove la massa è “incosciente e passiva”. E’ dovere di tutti contribuire alla Liberazione Nazionale.

R.B.

10 pensieri su “A.B.C. Azionisti Banche Centrali e privatizzazioni in itinere

  1. Ottimo lavoro ragazzi ! Se non fossimo più poveri di S. Francesco dovremmo poter stampare un libretto da distribuire agli ingnari italioti che sanno soltanto mugugnare !!!!!!

    "Mi piace"

  2. Mandatelo a Salvini e al suo guru Borghi, che omettono sempre di ricordare che senza la Nazionalizzazione della Banca d’Italia, la nuova moneta non serve a NIENTE.

    "Mi piace"

    • Voglio ricordare che per emettere Vera Moneta Sovrana “basta” un Governo Forte e Libero che tramite decreto muova il Mef a far stampare carta/moneta alla Zecca di Stato senza intermediazione di alcuna banca .

      "Mi piace"

      • Quindi aboliamo le banche e il suo organo di controllo ? E i soldi emessi dalla zecca vanno usati per il baratto e messi sotto il mattone ?

        "Mi piace"

        • Tu con una banca nazionalizzata come le emetteresti le banconote ? Come l’Ungheria ? Sempre a fronte di titoli di Stato ?
          Non credo…. quindi il sistema bancario esistente va eliminato xke chiunque è in quell’ambito ha ambizione di carriera e sete di soldi… sono avidi e marci fino al midollo… anche il semplice banchiere allo sportello che sa fare consulenza d’investimento in btp… sanno, quindi sono marci e morti dentro . Deve essere impostata una Nuova rete di istituti di credito (mai più chiamati “banca”), certo collegati e controllati da un ente statale superiore… magari lo stesso MEF .
          Emissione A CREDITO del Popolo italiano tramite biglietti di Stato con su scritta le diciture “Repubblica italiana” e “proprietà del portatore” .

          "Mi piace"

          • Concordo. Infatti una volta esistevano le B.I.N. Banche di interesse nazionale che avrebbero dovuto occuparsi di finanza aziendale. La finanza locale e territoriale poteva essere demandata alle casse rurali o ai crediti operativi, ovviamente depurati dalla presenza massonica imperante.

            "Mi piace"

  3. Sig. Dal Piaz ha ragione chi dice e racconta la verità ha sempre poche risorse economiche per divulgarla . Sul post niente da dire la direzione é quella la privatizzazione indiscriminata delle aziende nazionali per fare usura e profitti sulla pelle degli ITALIANI che inermi restano a guardate o addirittura plaudono e assecondano tutto ciò,d’altra parte l’€uro é una moneta che detta un preciso metodo di governo studiata appositamente per distruggere diritti sociali e la sovranità NAZIONALE.

    "Mi piace"

  4. Il perverso meccanismo controllori-controllati permette alle banche l’usura e l’anatocismo; questa situazione ha portato al fallimento tante medie e piccole aziende che costituivano la struttura portante del nostro sistema economico e davano lavoro importante a tante persone. Ma questo vogliono i nemici dell’Italia !

    "Mi piace"

  5. “È possibile che le pecore pretendano di guidare il pastore nella buona direzione, assumendo anche il controllo del cane da pastore?”
    (Mario Monti)

    “Ci si può addirittura chiedere se la democrazia come noi la conosciamo e l’integrazione internazionale siano ancora compatibili”.
    (Mario Monti)

    Mario MontI, senatore a vita della repubblica italiana.
    Già:
    Presidente del Consiglio.
    Commissario UE.
    Presidente europeo della Commissione Trilaterale (fondata nel 1973 da David Rockefeller).
    Membro del comitato direttivo del Gruppo Bilderberg.

    La “privatizzazione” piu’ importatnte; quella che apre le porte, che permette tutte le altre, è la “privatizzazione” della democrazia.
    Lor Usurai mondiali – ed i loro caporali locali – hanno celebrato l’ostensione della Sindone democratica finchè faceva comodo e tornava d’utilità; ora si preparano a riporla in cassaforte.

    Tornerà buona, come già avvenuto nel secolo scorso, come arma da utilizzare contro i Movimenti patriottici nazionali che immancabilmente torneranno ad opporsi al disegno egemonico del “Nuovo Ordine Mondiale” usuraio.

    "Mi piace"

  6. Beh, mi scuso, ma è la scoperta dell’acqua calda… come volete che funzioni un sistema bancario? L’emissione di moneta è delegata dagli Stati ad enti che ne amministrano e ne tutelano la gestione. Lo Stato ha organi di controllo, derivati dal ministero del Tesoro e da commissioni parlamentari, per appunto sincerarsi che le banche operino nell’interesse dei più. Il fatto che il capitale sia gestito da più banche e più enti permette una più ampia dialettica tra vari interessi. Sta poi alla politica fare il proprio lavoro e fare in modo che il sistema sia utile alla collettività. Il controllo democratico deve operarsi non nel cadere dalle nuvole come rimbambiti, e scandalizzarsi e poi non fare niente, ma nell’informarsi sull’operato del governo e del Parlamento e agire là dove si può (pressione dell’opinione pubblica, giustizia, elezioni…). Il fatto che la Banca d’Inghilterra sia azionista della BCE, è a causa del sistema integrato all’interno dell’UE, anche gli altri membri UE ma non membri della zona euro ne fanno parte. Con Brexit non potranno più farne parte e dovranno lasciare

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.