Ha rubato la scena

Il Papa ha rubato la scena a tutti. Inutile negarlo !  Mentre a Roma, in una  atmosfera triste  e molto protocollare, 27 capi di stato con le loro corti si incontravano  nel tentativo di rianimare una creatura nata gracile e cresciuta peggio, l’omino venuto dall’Argentina si muoveva tra folle osannanti in una atmosfera plebiscitaria di consenso popolare.  A Roma anche il cosiddetto popolo che avrebbe dovuto animare le strade con il consenso o la contestazione, ha mostrato tutta la sua inconsistenza e debolezza.  L’impero non c’è più, l’Imperatore venne sconfitto a suo tempo, il guelfismo ha riaffermato il suo dominio sulla terra. 

Ma le cose stanno veramente così ?

E’ il Papa che deve e può incoronare i “ capi “ ?

La realtà è un’altra ; viviamo nell’era della globalizzazione e sotto la dittatura rigida ed implacabile del <nuovo ordine mondiale>.

In tale contesto, anche il Papa non può più fare appello a poteri trascendenti nello svolgimento della sua funzione terrena; può solo svolgere un ruolo coerente con i disegni della plutocrazia giudaico-massonica che – al momento – ritiene di essere prossima alla vittoria finale.

Stelvio Dal Piaz

Annunci

3 pensieri su “Ha rubato la scena

  1. Sarebbe interessante sapere QUANTO è costata la “Fiesta Argentina”.

    Ma soprattutto conoscere l’identità del FESSO che ha pagato.
    Vuoi scommettere che è stato Pantalone?

    Mi piace

  2. (RT)
    “Il Patriarca di Mosca e di Russia Cirillo, ha rivolto il suo tradizionale discorso di Pasqua a centinaia di fedeli ortodossi riuniti presso la chiesa russa ortodossa principale, la Cattedrale di Cristo Salvatore, ricostruita alla fine del 1990 dopo essere stato demolita nel 1931”.

    La Chiesa ortodossa di Cristo Salvatore, fu fatta saltare in aria dal regime comunista sovietico.
    E anche la religione cattolica avrebbe fatto la medesima fine, se il Bolscevismo avesse raggiunto il potere in Italia, Germania e Spagna negli anni trenta.

    Il Vaticano dovrebbe finalmente decidersi a “beatificare” i suoi protettori; Mussolini, Franco e Hitler.

    Mi piace

  3. Dovrebbe essere ormai chiaro che le dimissioni di Benedetto XVI sono avvenute per le pressioni dei poteri forti che avevano bisogno di qualcuno che mettesse in atto il piano Kalergi di completa distruzione dell’Europa

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...