Per una nuova Prospettiva Economica Nazionale

Premessa Lo scopo di questo articolo è l’analisi dei fattori politici, economici e sociali che influenzano l’economia nazionale; tali fattori sono determinanti nella fase di progettazione di qualsiasi modello economico/politico. E’ evidente che le forze politiche istituzionali hanno compiuto gravose speculazioni in capo politico-economico con il fine di garantirsi il consenso di ampie fasce della…

La Linea Retta n. 29: Abbandonate ogni speranza…

Che questo governo appena insediatosi, quello definito giallo-rosso – composto da Partito Democratico, Movimento Cinque Stelle e dai rimasugli parlamentari della sinistra radicale – fosse nato per volontà di settori importanti del capitalismo italiano e internazionale era cosa su cui non avevamo alcun dubbio. A sorprenderci però è la non curanza con cui il sistema…

Istruzione e scuola pubblica: un binomio inscindibile

L’istruzione deve essere pubblica perché ha l’obbligo di garantire a chiunque di sentirsi a casa sua. Deve essere laica e l’insegnamento scevro da ogni sorta di apologetica dialettica. Istruzione privata insegnamento sono in antitesi nella naturale evoluzione della personalità dell’individuo, i docenti privati non hanno libertà d’insegnamento e possono essere rimossi dal loro incarico se non…

L’utopia del Reddito di Cittadinanza

Tema trainante di questi giorni è la discussione sul reddito di cittadinanza. Tale argomento è stato alla base della campagna politica del M5S, ma vediamo in sintesi di cosa si tratta; il partito di grillino (permettetemi questa licenza d’autore ) ha teorizzato una forma di sostegno a disoccupati ed inoccupati di circa 780 euro al…

Rivoluzioni colorate: Macedonia e Africa ancora zone a rischio

Quelle di Praga e Budapest furono tra le prime; una meno nota ma che preoccupa l’intero scacchiere mediterraneo sta giacendo sotto la brace in Macedonia. Sono le cosiddette “rivolte (o rivoluzioni) colorate”, insurrezioni non spontanee, eterodirette dall’estero (quasi sempre occidente) e spesso finanziate dal magnate George Soros, per sua stessa dichiarazione. La crisi ucraina ne è…

Promozione obbligatoria nella scuola italiana. Facciamo chiarezza.

Siamo in apertura dell’anno scolastico 2017/18 e come spesso accade negli ultimi anni, ci troviamo di fronte ad alcune novità. La maggiormente dibattuta è senz’altro quella che passa come “abolizione delle bocciature” nella scuola dell’obbligo. Ma vediamo cosa c’è di vero. Innanzitutto, per correttezza di informazione, sgombriamo il campo da un equivoco più o meno…

La crisi di rappresentanza del sindacato

Il referendum svoltosi alcuni mesi fa tra i lavoratori di Alitalia parla chiaro. Il 67 per cento dei lavoratori ha respinto l’accordo. Certamente non si può parlare(come per molti anni ha fatto la retorica dei sindacati confederali e della sinistra radical chic) di piloti e lavoratori super pagati che, ormai, non esistono più da anni.…

Sindrome di Cassandra

Dopo un lungo tempo torno a scrivere ai lettori di ITALIA PROLETARIA per esprimere il mio punto di vista sul futuro dei figli di questa martoriata nazione. Il Lavoro rappresenta il baricentro nella vita sociale di qualsiasi gruppo etnico e la sua funzione è duplice: 1 – Garantire la produzione di beni e servizi per…

Nè Reducismo Nè Leoncavallismo

Anni di militanza in quella che oggi definiamo con una punta di disprezzo “Area” mi hanno portato ad incontrare una vastissima tipologia di persone, tutte più o meno legate da un filo conduttore comune, ovvero la fede (sincera per lo più ma a volte anche strumentale) ad una Idea del mondo e dell’organizzazione politica, sociale…

Le conseguenze del non agire

È evidente, assai evidente che non viviamo in tempi normali. Tempi in cui l’Uomo, chiamato ad una responsabile e libera realizzazione delle sue potenzialità in concordia con i suoi simili, possa LIBERAMENTE esprimersi. No! Noi viviamo in tempi assolutamente eccezionali! Sia per la gravità di dinamiche socio-economico-culturali gestite da “altri” (multinazionali, oligarchie, lobbys, solo per…

Sui 60 anni dai Trattati di Roma

Sabato 25 Marzo 2017: una Roma soleggiata, sgombera dalla jungla quotidiana e presidiata in ogni angolo dalle forze dell’ordine, è stata teatro di numerose e variopinte manifestazioni, sia statiche che moventi, pro e contro la ricorrenza dei 60 anni dalla firma degli omonimi “Trattati di Roma” che ha visto la partecipazione di molte figure di…

Ha rubato la scena

Il Papa ha rubato la scena a tutti. Inutile negarlo !  Mentre a Roma, in una  atmosfera triste  e molto protocollare, 27 capi di stato con le loro corti si incontravano  nel tentativo di rianimare una creatura nata gracile e cresciuta peggio, l’omino venuto dall’Argentina si muoveva tra folle osannanti in una atmosfera plebiscitaria di…