La Colonia della Colonia

Il recente episodio della irruzione della gendarmeria francese armata a Bardonecchia ci deve spingere a una riflessione. Molto complessi sono stati i rapporti tra l’Italia e la “sorella latina” ovvero la Francia. In letteratura ,arte, cultura, economia e politica ci sono state alterne vicende. La conquista napoleonica spinge Ugo Foscolo a scrivere L”Ode a Buonaparte liberatore”,…

Rivoluzioni colorate: Macedonia e Africa ancora zone a rischio

Quelle di Praga e Budapest furono tra le prime; una meno nota ma che preoccupa l’intero scacchiere mediterraneo sta giacendo sotto la brace in Macedonia. Sono le cosiddette “rivolte (o rivoluzioni) colorate”, insurrezioni non spontanee, eterodirette dall’estero (quasi sempre occidente) e spesso finanziate dal magnate George Soros, per sua stessa dichiarazione. La crisi ucraina ne è…

I governi americani non cambiano mai.

Ultimamente,  la “nuova America” di Donald J. Trump ha mostrato un volto sinceramente inatteso, simbolo di continuità (almeno in politica estera) con le precedenti peggiori amministrazioni USA degli ultimi decenni vale a dire: Clinton, Bush, Obama). Trump, aveva esordito con ben altro discorso nel gennaio di quest’anno il giorno del suo insediamento, considerando il popolo…

Tre indizi per un forte dubbio

Non vi sono dubbi sul fatto che la presenza di un uomo come Trump alla Casa Bianca abbia sparigliato le carte sullo scenario politico americano e di conseguenza su quello internazionale. Del resto non si poteva pensare che un personaggio del suo calibro, che ha improntato tutta la campagna elettorale su una marcata alterità di…

Analisi delle elezioni presidenziali in Moldovia

Riceviamo e pubblichiamo questa interessante analisi delle recenti elezioni presidenziali in Moldavia. A Chisinau si respira un’aria molto simile a quella già vissuta a Kiev alcuni mesi fa, anche se è bene sottolinearlo, la situazione etnica e sociale della Moldavia non ha nessun tipo di paragone possibile con quella Ucraina, nè in termini storici nè…

Gli incubi di Stoltenberg

Venti di guerra fredda sembrano soffiare di nuovo in Europa e in giro per il mondo dopo la scelta della Nato, presa a luglio ma resa nota pochi giorni fa, di inviare a partire dal 2018 un’aliquota operativa di specialisti in incursioni rapide al confine tra Lettonia e Russia. C’è chi parla già del pericolo…

Immigrazione: la posizione Socialista Nazionale

Il fenomeno emigrazione/immigrazione ha cause naturali e cause indotte. Tra le case naturali evidenziamo l’aumento esponenziale della popolazione nell’ultimo secolo. Basti pensare che nel 1927 la popolazione mondiale ammontava a due miliardi di individui, mentre adesso, nel 2016, siamo quasi sette miliardi e mezzo. Da qui il problema dell’accesso all’acqua e al cibo. Nell’ultimo secolo…

L’Unione Europea ha il destino segnato ? Scenari geopolitici futuri.

Poche settimane fa si è verificato un vero e proprio terremoto in Europa: l’esito del Brexit ha dimostrato che l’UE è vulnerabile. Da ciò si può imparare che persino in un paese all’avanguardia nel servire la finanza mondialista, dove il progetto della Grande Sostituzione della popolazione nativa è molto più avanzato che in ogni altra nazione…

Missioni italiane in Iraq e (forse) in Libia. Interventismo o Sudditanza ?

Nel luglio 2014 pubblicammo un articolo molto rappresentativo del nostro modo di concepire il ruolo italiano nello scacchiere globale, dal titolo: “Il ruolo geopolitico dell’Italia”. All’interno venivano descritte le naturali ambizioni storiche e contemporanee della nostra Nazione, oltre che i rapporti che ci legano a diversi paesi, europei ed extraeuropei. In questo momento di profonda crisi, sia…

Il grande occidente atlantico e i suoi adepti

La schizofrenica politica estera americana, che detta i tempi e i modus operandi al raffinato quanto barbaro strumento di morte e distruzione che si chiama Nato, sta per assegnare un nuovo ingrato compito alle truppe coloniali italiane. Le voci di un impiego in Libia di reparti del neo costituito COM.FO.S.E., dato quasi per certo alcune…

Italia, mafia e … terrorismo internazionale

Una notizia battuta dalle cronache locali campane è passata assolutamente in second’ordine nelle cronache nazionali, occupate in altre facezie politiche, compresa la vergogna nazionale delle dimissioni del sindaco della Capitale. I nostri militanti della zona di Salerno ci hanno invece prontamente informato di quanto accaduto negli scorsi giorni, fatto di una gravità estrema, se si…

L’Intervento russo in Siria: ipotesi su futuri scenari

Nelle ultime ore ci troviamo davanti ad uno degli eventi geopolitici più importanti degli ultimi anni: l’intervento Russo in Siria, richiesto formalmente dal governo siriano legittimamente in carica. Com’era prevedebile immaginare dagli schieramenti politici contrapposti, ossia Russia e Nato, si levano cori di accusa più o meno sinceri e più o meno supportati da dati…

Il Piano Kalergi non è un’invasione ma una tradotta

Da molte parti si sente ormai rammentare il famigerato Piano Kalergi, teso a giustificare l’attuale invasione allogena, che l’Europa (con l’Italia in prima linea) sta subendo, come non si vedeva ormai da secoli. La teoria prende il nome da Richard Coudenhove Kalergi, che nel 1922 fonda a Vienna il movimento “Paneuropa” che auspica un Nuovo Ordine Mondiale…

Curiosità italo-occidentali

Ogni qual volta un presidente del consiglio italiano si reca in pellegrinaggio a Gerusalemme osserviamo con curiosità le dichiarazioni che vengono rilasciate nelle numerose conferenze stampa che si susseguono fino all’immancabile discorso alla Knesset. Quest’anno, oltretutto, la visita di Matteo Renzi è coincisa anche con il discusso accordo sul nucleare iraniano che, usando un eufemismo,…

Inchini inutili

Che l’Italia sia una Repubblica a Sovranità Azzerata è palese perfino ai più sprovveduti che in questi giorni di canicola nazionale si sono dovuti sorbire le ripetute magre figure del nostro governo sui teatri europei e internazionali, ormai relegati a rango di camiererato di qualsiasi sia l’interlocutore con cui intendiamo andare a discutere, che sia europeo…