Caos a stelle e strisce

Troviamo sempre più vicinanza e crescente voglia di dibattito in seguito alla presa visione delle riflessioni dei ragazzi del Pensiero Forte ; nel caso specifico apprezziamo gli ultimi articoli riguardo ciò che sta avvenendo negli USA di Andrea Brizzi[1] e di Luciano Lago[2], utili ad una migliore comprensione riguardo quale dovrebbe essere il giusto atteggiamento mentale…

La Linea Retta n. 30: Barbarie in Iraq

Il terzo decennio del XXI secolo è cominciato nello stesso modo in cui sono cominciati tutti i decenni dallo scoppio dell’atomica di Hiroshima ad oggi: la barbarie statunitense ha colpito ancora.  Ieri notte durante un raid effettuato sull’Iraq con un drone MQ-9 è stato ucciso il comandante delle brigate speciali Al Quds appartenenti al copro…

La Linea Retta n. 28: Il punto geopolitico

Nell’ultimo triennio la situazione politica e geopolitica globale è divenuta, per usare un eufemismo, molto fluida. Spesso le alleanze alle quali eravamo abituati sono risultate in bilico, incerte, obsolete. Al punto che ormai analisi precise geopolitiche attendibili sono difficili da trovare ed anche elaborare. Il culmine di questo triennio risulta, per il momento, essere il…

I governi americani non cambiano mai.

Ultimamente,  la “nuova America” di Donald J. Trump ha mostrato un volto sinceramente inatteso, simbolo di continuità (almeno in politica estera) con le precedenti peggiori amministrazioni USA degli ultimi decenni vale a dire: Clinton, Bush, Obama). Trump, aveva esordito con ben altro discorso nel gennaio di quest’anno il giorno del suo insediamento, considerando il popolo…

Tre indizi per un forte dubbio

Non vi sono dubbi sul fatto che la presenza di un uomo come Trump alla Casa Bianca abbia sparigliato le carte sullo scenario politico americano e di conseguenza su quello internazionale. Del resto non si poteva pensare che un personaggio del suo calibro, che ha improntato tutta la campagna elettorale su una marcata alterità di…

L’INFATUAZIONE DONALD TRUMP

Da molti mesi ormai, si registra per il candidato repubblicano alle presidenziali Usa Donald Trump, un certo interesse da parte di molti nazionalisti e delle destre, e ciò accade anche in Italia. Persone spesso miopi e politicamente superficiali, che già sono cadute nel bluff Salvini e Lega “riabilitata e non più secessionista”. Perfino l’intellettuale russo (e putiniano)…